Il green design internazionale al Tesla store – Le design vert international au Tesla store

/ / Articoli

Una riflessione contemporanea sul mondo dell’ecocompatibilità.

Chi non ha vissuto in prima persona il Fuorisalone di Milano (l’evento parallelo al salone del mobile) che si ripete ogni aprile, è difficile possa comprenderlo o immagianarlo: oltre 1200 eventi legati al design e all’arredo che invadono tutta la città.

Quest’anno, in occasione del Salone del mobile che ha trionfato registrando più presenze rispetto allo scorso anno del 12%, The Way Magazine, il polo editoriale della creatività, ha portato alla Tesla Design Lounge di piazza Gae Aulenti, nell’avveniristico quartiere Porta Nuova, una serie di eventi che hanno attirato 10mila persone per una settimana.

Il palinsesto si è aperto con un party a cui hanno partecipato personaggi nel mondo accademico, della finanza e dello spettacolo. Coprodotto con Relais Santo Stefano e G&G, il produttore di scale e design, l’evento ha avuto la presenza del dj monegasco Max Mantovani, che ha allestito un dj set che ha catalizzato l’attenzione del pubblico.

La sede non è stata scelta a caso. The Way Magazine ha portato a casa Tesla: una riflessione contemporanea sul green design e il mondo dell’ecocompatibilità.
Nella location c’erano le installazioni verdi di Radicity, un collettivo di architetti italiani che si occupa di rigenerazione urbana; non costruendo, ma abbellendo gli spazi con il verde.

In un’altra giornata, il pluripriemato architetto indiano Saket Sethi, famoso anche per la sua presenza in tv in Asia, ha raccontato in una conferenza pubblica il suo progetto di green rooftop residenziale piu grande a Mumbai. Con lui, la dimostrazione in 3D e la comunicazione multimediale a cura di SmartLab Studio, ha coinvolto i presenti unendo sostenibilità e tecnologia. L’architetto ha esposto il progetto replicabile in tutto il mondo con il socio italiano, Vincenzo Falcone.

Oggi Tesla non offre soltanto veicoli interamente eletrrici, bensì anche soluzioni altamente scalabili per generare e immagazinare energia pulita. Per questo ha accolto di buon grado l’iniziativa di Christian D’Antonio e Francesco D’Agostino che, dalla loro esperienza editoriale con The Way Magazine, hanno portato al pubblico di Porta Nuova a Milano una possibilità immersiva nel mondo del green design contemporaneo, materializzandosi ad hoc negli spazi dello showroom milanese del marchio automobilistico. “Si è trattato di uno dei momenti più glamour e partecipati dell’intera settimana del design milanese”, ha commentato D’Agostino, “ed è sicuramente una formula da replicare anche in altri contesti”.

“Le linee guida editoriali della testata, che sono imprenditoria positiva, spazio alla creatività e valori in accordo con il rispetto ambientale”, ha commentato D’Antonio, “hanno dato occasione di svago ai partecipanti, ma anche messaggi di alto contenuto per chi è venuto a Milano per ispirarsi”.

SCARICA L’ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *