L’oriente non è lontano

/ / Articoli

Design e università

L’oriente non è lontano

Da Aversa in Oriente e ritorno, attraversando la strada del successo e dell’innovazione, nell’affascinante mondo del design internazionale. Vincenzo Falcone e Sebastian Cacciapuoti, originari di San Marcellino, giovani laureati del dipartimento di Architettura e Disegno industriale dell’università della Campania Luigi Vanvitelli, hanno avviato una joint venture con uno dei più famosi designer indiani, l’architetto Saket Sethi, già fondatore e socio prioritario dello studio Archilogics, con sede a Mumbai e a Barcellona.

La cultura del design internazionale, la capacità di mettere insieme le linee pragmatiche ed essenziali della cultura occidentale con le sofisticate e calde atmosfere orientali, le esperienze della tradizione artigianale elaborate attraverso l’alta ricerca tecnologica hanno trovato un punto di sintesi nella inedita intesa che Falcone e Cacciapuoti hanno da poco siglato con l’architetto indiano, anche’egli giovanissimo.

L’altra mattina, si è tenuta una conferenza, curata dalla docente Elena Manzo, nell’aula magna del dipartimento ad Aversa. Sethi, per la prima volta in Europa ha mostrato i suoi progetti e raccontato ai presente della sua formazione, dei temi della sua ricerca, della sua abilità nella progettazione in 3D.

Su queste premesse sono scaturiti i suoi più elogiati progetti, del Being Human Office, realizzato nel 2012 per Salman Khan a Bandra (Mumbai, India), ai tavoli da caffè Crochet, disegnati nel 2016.

Falcone e Cacciapuoti hanno conosciuto Sethi durante un soggiorno spagnolo e, recentemente, hanno dato vita a una nuova società progettuale: Archilogics Smartlab Studio, con sede a Barcellona, Mumbai, Milano e Aversa.

Ora vogliono condividere questa esperienza con il loro territorio, tant’è che si stanno siglando accordi di collaborazione scientifica con l’ateneo casertano.

SCARICA L’ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *